• Luciano Zuccaccia

Studio Faganel, quando una galleria diventa anche editore

4 chiacchiere con Marco Faganel e Sara Occhipinti, galleristi ed editori di libri fotografici


www.studiofaganel.com


Immagini di Giulia Iacolutti in mostra allo Studio Faganel


Come avete iniziato a pubblicare e a coeditare dei libri fotografici?


L'idea ha seguito l'azione. In sostanza abbiamo iniziato a rendere più strutturato e consapevole ciò che facevano nella pratica, poiché in occasione di ogni esposizione realizzavamo una pubblicazione.


Nel 2018, abbiamo formalizzato questa attività aprendo la casa editrice e da quel momento abbiamo prodotto, e anche distribuito, i nostri libri

che sono quasi esclusivamente dei fotolibri. La coedizione è stata un'esperienza positiva che nel  2019 abbiamo condiviso con the(M) èdition, Parigi, per produrre il libro ‘Casa Azul’ di Giulia Iacolutti, e che il prossimo anno ripeteremo per un altro fotografo e con un'altra casa editrice straniera.


Sara Occhipinti e Marco Faganel

Perché sentivate la necessità di essere partecipi nelle pubblicazioni delle opere esposte in galleria?


La necessità di partecipare alla pubblicazione è anch'essa una naturale conseguenza di un approccio e metodo di lavoro della galleria. Noi galleristi e gli artisti che rappresentiamo abbiamo un confronto sul lavoro e sui progetti costante e quasi quotidiano, che inizia dall'idea talvolta e segue le diverse fasi di sviluppo e definizione.


L'esito può essere o una esposizione o un libro o entrambi che sono due forme che riteniamo debbano essere ritenute paritetiche, connesse e indirizzate allo stesso fine quello di comunicare il lavoro dell'artista.


Il dialogo che abbiamo con gli artisti è una parte stessa del processo creativo che dipende ovviamente anche dalla qualità della relazione che con loro riusciamo a instaurare.

Pur avendo nostri interessi, gusti e indirizzi per la casa editrice, il nostro approccio è quello di andare verso il mondo di ogni artista, lasciando emergere la sua identità e valorizzando la sua specificità. Non a caso chiudiamo questo 2020 con tre pubblicazioni di fotografia tutte diverse tra loro, rispettivamente un libro in cui la fotografia dialoga con l’illustrazione per Tomaso Clavarino, un portfolio d’artista per Roberto Kusterle e una zine per Marco Marzocchi.


Roberto Kusterle Echo allestimento

Siamo abituati ad immaginare i libri nelle librerie, anche se la loro vendita avviene sempre meno in questi luoghi, mi incuriosisce capire il mercato del libro in una galleria che prevalentemente promuove immagini.


La nostra galleria è anche una piccola libreria con una selezione di libri fotografici che nel tempo abbiamo preso da case editrici con alcuni criteri che, però, non sono rigidi. Ci piace avere libri di artisti italiani o di case editrici italiane, o libri che sono delle autoproduzioni, o ancora libri che sono stati segnalati o hanno vinto dei premi rilevanti nei festival o premi di fotografia.


Seppur la nostra sia una piccola città (Gorizia ndr) in una posizione decentrata rispetto a ciò che appare molto più potente e vivace, vediamo che


specificità e qualità, nel tempo, hanno consentito di attirare un pubblico amante della fotografia e del libro d'arte anche da un territorio più ampio rispetto a quello locale.

Inoltre grazie al fatto di usare con cura e costanza i social network si riesce ad arrivare e comunicare anche oltre uno spazio fisico e raggiungere appassionati di fotografia e arte anche da lontano. Ciò che unisce i luoghi e le persone oggi, ci sentiamo di dire, è la passione per qualcosa. 


Continuo Infinito Provvisorio di Alessandro Ruzzier

Penso che riceviate molte proposte sia per esporre che per essere pubblicati, quale metro di giudizio seguite?


Al momento rappresentiamo 11 fotografi più altri artisti di arte contemporanea. Per occuparci di loro con serietà e assiduità, sviluppare i loro progetti, realizzare le esposizioni, che sono quasi esclusivamente delle personali, e produrre i loro fotolibri, diventa davvero difficile dare spazio alle numerose proposte che riceviamo. Inoltre nell'ultimo anno la situazione si è complicata perché causa COVID19 il programma del 2020 è completamente traslato all'anno prossimo. Però se un progetto espositivo o di un libro ci colpisce e riteniamo che possa essere una risorsa per tutti facciamo in modo di aggiungere un posto e fare delle motivate e sane eccezioni.


In generale alle proposte che riceviamo rispondiamo e se alcune ci interessano diamo disponibilità a seguire e curare i progetti ugualmente anche se non saranno esposti e pubblicati da noi. 
Secret Garden di Alessandra Calò

Il libro fotografico sta vivendo un momento di espansione, qual è il vostro pensiero circa le proposte editoriali sia autoprodotte che seguite da un editore?


C'è spazio per tutti nel mondo del libro fotografico. Sia per le autoproduzioni che per i libri prodotti da case editrici esistono tante occasioni per presentare e promuovere i libri e i progetti. Festival, premi, fiere sono momenti di grande scambio e ricchezza di proposte. In queste occasioni, un appassionato ed esperto di fotografia e di fotolibri non farà certo differenza tra autoprodotto e non, se vorrà acquistare un libro che gli piace.


Il mondo del libro fotografico, a nostro avviso, ha dalla sua parte questa sorta di maggiore apertura rispetto ad altre forme d'arte e di collezionismo: è più accessibile, più democratico ed amato. 



Supporto alla realizzazione della tua pubblicazione


Chi volesse un supporto alla creazione e alla pubblicazione del proprio libro o progetto editoriale può contattarmi direttamente su questo sito tramite il servizio di videochiamata one-to-one. Trovate maggiori informazioni sul mio lavoro anche sul sito web www.lucianozuccaccia.it

Logo-1.png
  • Facebook - Black Circle
  • Twitter
  • Youtube
  • Instagram

info@photocoach.it 

 

photocoach.it © 2021 Giorgio Cosulich de Pecine


Tutte le immagini e gli altri contenuti di questo sito web sono protetti in tutto il mondo dalle leggi internazionali sul copyright. Chiedi l'autorizzazione prima di utilizzare qualsiasi contenuto di questo sito web.

Contattaci per ulteriori domande o richieste.

Trattamento dei Dati | Cookie Policy

training worksshop scuola corso fotografia coaching online reportage roma