• Luciano Zuccaccia

FONTANA, un libro di Ugo Mulas

Libri fotografici rari e da collezione


Achille Mauri Editore, Milano 1968

Dimensioni 30 x 30 cm, pagine 98


Acquistabile su ebay




Di Ugo Mulas ci sono diversi libri che meriterebbero di essere trattati ma ho scelto questo libro perché parla di un grande artista concettuale quale è stato Lucio Fontana e poi perché sono affascinato da questo libro come oggetto.


Siamo nel 1968 anni di forti cambiamenti e credo che anche i grafici e gli editori sentissero la necessità di rinnovarsi e di provare ad osare qualcosa in più. Da questa premessa nasce l’idea di concepire un libro diverso dai classici, con inserti, buchi, e caratteri grandi.



Il libro si presenta in un formato quadrato e questa scelta è fondamentale poiché si è deciso di proporre le immagini al vivo, e cosa c’è di più armonico del formato quadrato quando devi rappresentare dei cerchi?


Ma Fontana non era quello dei tagli?



Certo, ma non solo, e trovo che sia gradevole un andamento tra linee verticali, la serie dei tagli, e i tondi, c’è una certa fluidità nel racconto, completato da una grafica accattivante con un saggio uso del bianco e nero.



Non sono riuscito a sapere molto circa la genesi di questo libro ma trovo geniale che vi siano confluiti tre artisti, Lucio Fontana, Ugo Mulas e il grafico Giorgio Colombo e ognuno ha avuto una parte determinante nella riuscita del libro.



Credo che la grafica in questo libro abbia un peso importante difatti trovo affascinante l’idea di riprodurre delle pagine con dei fori per trasmettere al lettore quell’esperienza tattile che lo avvicini all’opera di Fontana, per non parlare dei caratteri usati per i testi con quelle lettere così grandi a piena pagina. È ciò che ci insegna questo libro, adattare gli elementi al racconto, stravolgere le regole per comunicare meglio e non fermarsi mai alla prima idea.



Non voglio soffermarmi troppo sulla realizzazione delle immagini ma mi sembra interessante accennare alcune riflessioni che Mulas ha scritto parlando dei tagli di Fontana.


“Vedendo un quadro di buchi, o un quadro di tagli, é facile immaginare Fontana mentre fa il taglio con una lama o i buchi con un punteruolo, ma questo non lascia comprendere l'operazione che é più precisa e non é solo un'operazione, ma un momento particolare, un momento che capivo di dover fotografare…….



…. fu allora che capii come il momento preparatorio, quello che precede il taglio, era il più importante, quello decisivo….. è il momento in cui il taglio non é ancora cominciato e l'elaborazione concettuale é invece già tutta chiarita….

Cioé quando vengono a incontrarsi i due aspetti dell'operazione: il momento concettuale che precede l'azione, perché quando Fontana decide di partire ha già l'idea dell'opera e l'aspetto esecutivo della realizzazione dell'idea.”



Collezionare libri vuol dire anche condividere con gli altri le proprie conoscenze.

Chi volesse maggiori informazioni sui libri che recensisco può scrivermi a zuccaccia@gmail.com sarò felice di rispondervi e di condividere con voi le mie conoscenze.


Per chi volesse un supporto alla creazione e alla pubblicazione del proprio libro, tengo dei laboratori editoriali, sia per singoli che per gruppi di persone. Trovate maggiori informazioni sul mio sito web www.lucianozuccaccia.it


#libri #collezionismo #editoria #fotografia #mulas #fontana #lucio

Logo-1.png
  • Facebook - Black Circle
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Youtube
  • Instagram

Giorgio Cosulich de Pecine | info@photocoach.it | +39 339 216 4847 | Roma | Italia

 

photocoach.it © 2020 Giorgio Cosulich de Pecine


Tutte le immagini e gli altri contenuti di questo sito web sono protetti in tutto il mondo dalle leggi internazionali sul copyright. Chiedi l'autorizzazione prima di utilizzare qualsiasi contenuto di questo sito web.

Contattatemi per ulteriori domande o richieste.

Trattamento dei Dati | Cookie Policy

training worksshop scuola corso fotografia coaching online reportage roma