Lo stile di un’idea: la fotografia concettuale

Image-empty-state.png
Autore
Lingua
Quando
Dove
Lezioni
Caterina Santinello
Italiano
20 aprile 2021
Online via Zoom
2
€ 19,90

Nel mare infinito di fotografie che popolano i media, in che modo possiamo rendere riconoscibile il nostro lavoro, conferendogli un tratto distintivo? E soprattutto: esiste un motivo valido per aggiungere anche il nostro contributo alla debordante massa di immagini già esistente?

La risposta alla prima domanda è facilmente intuibile: siamo riconoscibili quando riusciamo a crearci uno “stile” personale e originale. La seconda risposta tocca una questione più complessa che spesso passa in secondo piano rispetto all’intento di realizzare una “bella fotografia”. La fotografia, oggi più che mai, dovrebbe essere “buona”, “efficace”, e tale efficacia inizia quando si stimola la riflessione, si suscitano interrogativi - con una volontà dell’autore in questo senso più o meno profonda, ma sempre percepibile a qualche livello di lettura.

Caterina Santinello - specializzata nello studio della forza espressiva del corpo umano - vi guiderà nel mondo della fotografia concettuale, quell’immagine che viene concepita nella mente dell’autore e poi messa in scena in modo più o meno elaborato, spiegando in che modo si crea uno stile e come un’immagine si può progettare per essere contenitore del vostro messaggio.

Di cosa parla

Quali sono gli elementi che danno vita ad uno stile? Vedremo che prima di essere un insieme di caratteristiche formali, lo stile nasce dalla consapevolezza delle proprie motivazioni, dello scopo per il quale si intende fotografare. Una volta comprese queste motivazioni sarà solo una conseguenza rivestirle di connotati estetici. L’avvento del digitale ha dato un grande contributo a questo genere permettendo di assemblare e alterare gli elementi compositivi senza alcun limite, che non sia dato dall’immaginazione e dal proposito di comunicare un’idea. Inoltre l’attenzione è centrata sul contenuto e molto meno sul mezzo tecnico: a differenza di altri generi (come sport, still life) nella foto concettuale anche l’attrezzatura più semplice ed economica è idonea allo scopo. Per questi motivi si tratta dunque di un fertile terreno di indagine per tutti, anche per chi inizia da zero a tracciare il proprio percorso creativo.

A chi è rivolto

Fotografi e appassionati di fotografia
Artisti che utilizzano la fotografia
Illustratori

Cosa impari

✅ Che cos’è la fotografia concettuale. Esempi dall’archivio dell’autore ed esempi di altri autori
✅ Dove guardare, che cosa cercare, come individuare il nostro contenuto: dalla realtà intorno a noi, all’universo dentro di noi
✅ Realizzare l’immagine “staged”: modalità analogica (allestimento) o montaggio digitale?
✅ Metamorfosi dell’immagine. Quando il punto di partenza è una fotografia preesistente. La found photography e il collage
✅ L’immagine ha bisogno della parola? Nel lavoro concettuale, ogni mezzo narrativo accessorio può essere utile a guidarne la lettura. Ma vedremo come il messaggio possa anche essere solo suggerito, lasciando l’interpretazione finale all’osservatore.